fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
Amore del prossimo


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Amore del prossimo Stampa E-mail

 

Sono tre le qualità della carità verso il prossimo: a) universale; b) sincera; c) deve riguardare non solo il bene temporale, ma anche quello spirituale. (...)

1) Tutti dobbiamo universalmente amare. Infatti tutti sono opera di Dio; tutti immagini di Dio, tutti uniti per l'umanità alla persona di Gesù, tuttida lui sommamente amati e finalmente tutti ci comanda espressamente di amare; uno solo che si disprezzi nel nostro cuore, sarà sempre vero che disprezziamo l'opera di Dio, l'immagine di Dio, un fratello di Gesù Cristo, l'oggetto dei suoi amori...

2) Amore sincero, cioè quanto ai mezzi, praticando ogni mezzo; impiegando tutte le facoltà dell'anima e del corpo. (...) Ci comanda Dio di amare il prossimo come noi stessi... ed è lo stesso che dicesse: "amate il prossimo... così sinceramente come amate voi stessi"; oguno sa che noi non ci amiamo con finzione, ma il nostro amore è sincero e reale; così dobbiamo amare il prossimo non con simulazione alcuna, non solo con espressioni e con parole, ma con opera ancora e con opere prestate non per qualche fine umano, per qualche interesse, ma con opere prodotte da un amore interno, sincero e reale...

c) Gesù è la fonte di ogni bene spirituale e temporale... Nel Padre nostro ci insegnò a considerare tutti come fratelli, a pregare per essi sempre che preghiamo per noi, e prima di tutto a desiderare per noi e per loro i beni spirituali, quindi i temporali, comunicandoli come Lui, sicut dilexi vos, cioè non solo quanto alla sostanza dei beni, ma anche quanto al modo, con quel cuore, con quel disinteressamento, con quel sacrificio generale di tutti i propri interessi per l'interesse del prossimo. (...) Comprendiamo dunque che siamo tenuti ad amare il nostro prossimo non solo quanto al suo buon essere temporale, ma molto più al suo ben essere spirituale (cosa che da noi così facilmente si dimentica e si trascura) che questa è la virtù particolarmente della carità raccomandataci da Gesù Cristo, il di cui officio è quello di prestarci scambievolmente quegli aiuti, quei mezzi che possono contribuire alla vita spirituale dell'anima.

 

Pre,2313a:T13-25

 

Area riservata