fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
40° anniversario parrocchia a Pisa


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

40° anniversario parrocchia a Pisa Stampa E-mail

 alt

altalt

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Con una celebrazione solenne e in un clima familiare è stata commemorata il 16 novembre l'erezione canonica della parrocchia pisana dei Ss. Jacopo e Filippo. Presenti alla concelebrazione alcuni degli Oblati che negli ultimi decenni hanno servito pasto- ralmente la comunità parrocchiale anche se a causa del maltempo alcuni non hanno potuto essere presenti.

Il vescovo, impossibilitato ad essere presente per la visita pastorale che sta svolgendo, ha voluto farlo attraverso una sua lettera piena di affetto e stima verso gli oblati che nel corso del tempo sono stati presenti a Pisa sia come pa- rroci che come collaboratori. Nella lettera ricorda come lui stesso fu testimone di tale fondazione essendo segretario dell'allora Vescovo Benvenuto Matteucci. Fu un parto, dice nella lettera, che come tutti i parti ebbe le sue doglie e difficoltà ma che ha avuto poi un'abbondante, positiva epoca di frutti di bene per la popolazione delle Piagge. E nella gioia oggi riconosciamo questo attraverso la commemorazione. Monsignore Benotto conclude la sua lettera chiedendo al Signore che susciti giovani che rispondano con generosità alla chiamata alla vita sacerdo- tale e religiosa.

Alla celebrazione è seguito un rinfresco che ha concluso in un clima di gioia e fraternità la mattinata.

La celebrazione è stata preparata da un triduo sul tema della parrocchia come comunità chiamata a dare testi- monianza a Cristo e alla sua Signoria attraverso la catechesi, la liturgia e la carità. Il triduo è stato predicato, con parole semplici e incisive, da don Attilio Zanderigo, rettore del seminario della diocesi di Belluno; egli è molto legato agli Oblati di Pisa e alla comunità parrocchiale e sempre volentieri torna nella nostra città.

alt

La commemorazione del 40° si inserisce anche nell'anno dedicato alla vita consacrata che inizia il 30 novembre. Come comunità Oblata di Pisa speriamo di fare altre iniziative per far conoscere la nostra vita religiosa secondo lo spirito e le finalità apostoliche del Venerabile P. Lanteri. Non dimentichiamo che la diocesi pisana annovera - tra altre - anche la luminosa figura del Venera-bile P. Felice Prinetti e quella di numerosi confratelli Oblati; senz'altro hanno lasciato un segno importante per la rinascita spirituale e sociale della comunità diocesana del primo novecento e nei decenni seguenti..

P. Nicola Gregorio, O.M.V

 

Area riservata