fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
Il padre misericordioso


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Il padre misericordioso Stampa E-mail

XXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C), Lc 15,1-32
Nel vangelo d’oggi, Gesù racconta la parabola del figlio prodigo. Ma il vero protagonista della parabola è il padre che fa festa per il figlio ritrovato, come si farebbe per uno che fosse risuscitato dai morti. Un giovane disse al padre: “Padre, dammi la parte di patrimonio che mi spetta”. Nella mia cultura nigeriana (non so nella vostra), è un grande tabù fare tale richiesta, chiedere l'eredità mentre il padre è ancora in vita: è come se desiderasse la morte improvvisa del padre. Ma il padre lo fa esattamente il desiderio del figlio, non oppone alcuna resistenza. Questo comportamento del padre indica il rispetto di Dio nei confronti delle scelte dell’uomo. Egli esorta, educa, consiglia, accompagna, ma lascia sempre la libertà, anche di sbagliare. La meta del giovane è un paese lontano. Rompe il rapporto con la sua famiglia e le sue radici religiose e va a stabilirsi fra i pagani. Ma lì non trova felicità e pace. Questa è la conseguenza dell’allontanamento da Dio, del rifiuto del suo amore. Cerchiamo la felicità nella droga, nei falsi amici, cerchiamo la libertà assoluta, alla fine ci rimaniamo male. Il ragazzo, dopo aver capito come sono le cose, sceglie di tornare al suo padre. Sembra l’unica scelta corretta che ha fatto nella sua vita. La conversione è esattamente questo: un viaggio del cuore verso la casa, un percorso che consiste nell’abbandonare il nostro peccato per tornare a Dio che ci aspetta.

Questa parabola è per ciascuno di noi: noi tutti siamo quel figlio che il peccato ha allontanato dal amore del Padre, che deve ritornare e che ha bisogno del perdono. Ricordiamo che il perdono di Dio è un’effusione di misericordia e amore. La Sua tenerezza è più forte dei nostri peccati. Il cuore di Dio ha un unico e grande desiderio: che ogni uomo non si perda. Egli è legato al suo popolo con un amore ‘esagerato’. Dio ti ama nel modo tale che se tu fossi l’unico peccato nel mondo, Dio avrebbe mandato il Suo unico Figlio per salvare solo te.

P. John Idio, OMV

 

Area riservata