fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
Oblati di Maria Vergine


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Parrocchia San Jacopo Stampa E-mail

Due esperienze di formazione alla fede e alla  vita comunitaria partendo dalla centralità della  Parola di Dio

 

La nostra parrocchia vuole cercare nei prossimi anni di attuare quello a cui invitano il Papa nell’Esortazione apostolica Evangelii Gaudium ed il vescovo di Pisa Mons. Benotto nella sua nota pastorale 2016-2017 Una Chiesa che annuncia il mistero di Cristo.

Tenendo presente tali importanti documenti, la parrocchia propone come inziative nel nuovo anno pastorale due percorsi che mettono al centro la Parola di Dio e le esperienze di fraternità. Si tratta di un percorso di fede per separati e divorziati o in nuove unioni e la proposta di metodo della Lettura popolare della Bibbia.

In realtà tali percorsi sono già proposti da anni ma certamente l’autorevolezza di quanto scritto dal nostro Papa e dal vescovo c’incoraggiano a proseguire su questa strada. Riguardo il convegno che c’è stato in Parrocchia sulla Lettura popolare della Bibbia scrive Anna Marchitiello in un suo articolo che riportiamo insieme a una foto del convegno e alla locandina del gruppo “Il cammino di Sicar”.

P. Nicola Gregorio, parroco e il Consiglio pastorale

 

 

Un’efficacia proposta di condivisione della Parola di Dio per superare la separazione tra fede e vita.

Sabato 10 Settembre, dalle 09 alle 18, si è tenuto presso la Parrocchia dei SS. Jacopo e Filippo, un incontro dedicato alla Lettura Popolare della Bibbia (da ora nel testo: LPB ). 
Ad animarlo, Tea Frigerio, missionaria saveriana che vive in Brasile dal 1974, biblista e formatrice del Cebi (Centro Ecumenico di Studi Biblici), oltre che autrice di numerosi testi, preziosi strumenti metodologici. Si è trattato di un incontro a carattere nazionale che ha visto la presenza di esponenti di alcune comunità ecclesiali provenienti da Trento, Udine, Verona, Bologna e Pesaro, dove da tempo si pratica la LPB.

Da più di quattro anni è presente nella nostra Parrocchia un piccolo gruppo di LPB che si riunisce a cadenza quindicinale (per un approfondimento si rimanda al sito parrocchiale) e che è stato guidato da Giusi Lauro, lei stessa formata al Cebi. La sua prematura scomparsa, il desiderio di persistere in questo cammino di esperienza comunitaria di attualizzazione della Parola, ci hanno profondamente motivati, con rinnovato slancio, a connetterci con l’ampia rete della LPB.

E’ ben noto che la LPB, nata in Brasile ad opera di Carlos Mesters, si va sempre più estendendo in numerose regioni del mondo. Da qui il nostro desiderio di approfondire insieme le radici metodologiche di un mirabile percorso comunitario di “confidenza” e ascolto sempre rinnovato della Parola, unica fonte di Vita.

L’incontro è stato molto partecipato e intenso. Si è aperto con un canto corale allo Spirito Santo e una semplice presentazione reciproca dei presenti: nome e luogo di provenienza.

alt

Al mattino si è meditato e condiviso sul libro di Rut, nell’essenziale e suggestivo racconto di Tea, con particolare riferimento al Cap.1 , 16-18. Nel pomeriggio invece il testo condiviso è stato Luca 7, 36-50.

Dopo una breve introduzione di Tea, ci siamo riuniti in gruppi per riflettere secondo i precisi orientamenti che ci sono stati proposti, soprattutto relativi alla realtà vitale che i Testi lasciano intravedere, alla Buona Notizia che i Testi annunciano, alla Buona Notizia per la nostra realtà e vita.

Lo scambio delle riflessioni emerso dal lavoro dei gruppi è stato davvero arricchente.

Prima di congedarci, un cerchio di fraternità e “sororità” , tenendoci per mano in uno slancio gridato di amore verso l’infinito...eco millenario di tradizioni popolari e di infinita riconoscenza a Dio.

Un sentimento particolare di gratitudine va a P. Nicola, il nostro Parroco , che ha sempre appoggiato il nostro gruppo, offrendoci lo spazio e soprattutto la sua presenza e a P. Giovanni, che ci infonde entusiasmo e incoraggiamento.

PS.: le foto sono di Giovanni Chiparo, che si è rammaricato perché non rendono la moltitudine dei presenti….ma era troppo coinvolto per pensare al servizio fotografico. Grazie davvero, Giovanni.

Maria Marchitiello

 

 

 alt

 

 
First Religious Profession, Jonah and Luka Stampa E-mail

Dim lights Embed Embed this video on your site

 
Diaconate ordination of 5 OMV - ORDINAZIONE DIACONALE DI 5 CONFRATELLI OMV Stampa E-mail

Dim lights Embed Embed this video on your site

 
OBLATI IN NIGERIA: ORDINAZIONE DIACONALE DI 5 CONFRATELLI - OBLATES IN NIGERIA ORDAIN FIVE AS DEACONS Stampa E-mail

The Nigerian Delegation of the Congregation of the Oblates of the Virgin Mary had a moment of celebration at St Anthony's Parish, Asipa, Ibadan, on Sunday 24th of April, 2016 as five of her Finally Professed members were raised to the Order of Diaconate by the Archbishop of Ibadan, Most Rev. Dr Gabriel 'Leke Abegunrin. Upon the presentation of the candidates by the Delegation Superior, Rev Fr John P. Idio, OMV, the Archbishop formally chose them for the diaconate ordination. During the homily, the Archbishop Abegunrin explained to the candidates the duties and responsibilities of a deacon. He advised them not to compete with their secondary school mates who are now in different places with other professions in the world. Speaking further, the Archbishop asked them to know what they are doing and what they are been called to exercise. He challenged them to do the will of God generously. He equally invited them to serve their Master, Christ the Lord. In the world faced by the evil of materialism, Archbishop Abegunrin asked the deacons to avoid being materialistic. As deacons, "they are not just to listen to God's word, but to proclaim it. And should have at their view the final reward where God will say to them, 'good and faithful servants come and enjoy in your father house.'" Apart from being humble, the archbishop encouraged the deacons to enter the ministry with right intentions and to serve even the least in the church.

Those of our finally professed oblates who were ordained deacons were; Aloysius Ebonine OMV, Clifford Ayegwalo OMV, Jeremiah Irabor OMV, Emmanuel Emalume OMV and Stanley Okonkwo OMV. The Mass had in attendance, the archbishop of the archdiocese of Ibadan as the ordaining prelate, 12 priests, over 40 religious sisters, many seminarians and over 3,000 lay faithful of which are the families and friends of the new deacons. There was a spicy reception after the Mass during which others social activities took place.

Check our Facebook page (OMV Nigeria) for some of the pictures of the ordination of the new deacons...


************************


Domenica 24 Aprile 2016 La Delegazione nigeriana della Congregazione degli Oblati di Maria Vergine ha vissuto un momento di festa nella parrocchia di Sant'Antonio, Asipa, Ibadan, per l’ordinazione diaconale di cinque dei suoi membri, da parte dell’Arcivescovo di Ibadan, Mons. Gabriel 'Leke Abegunrin.

Su presentazione dei candidati da parte del Superiore della Delegazione, Rev.mo P. John P. Idio, OMV, l'Arcivescovo li ha scelti formalmente per l'ordinazione diaconale. Durante l'omelia, l'Arcivescovo Abegunrin ha spiegato ai candidati i doveri e le responsabilità di un diacono. Li ha consigliati di non competere con i loro compagni che ora si trovano in luoghi diversi del mondo con altre professioni. Inoltre, l'Arcivescovo ha chiesto loro se conoscono il significato di ciò che stanno facendo e di ciò che sono chiamati ad esercitare; li ha sfidati a fare la volontà di Dio con generosità ed ugualmente li ha invitati a servire il loro Maestro, Cristo Signore. In questo mondo ferito dal male del materialismo, l'Arcivescovo Abegunrin ha chiesto ai diaconi di non essere materialisti. Come diaconi, "essi non dovrebbero soltanto ascoltare la parola di Dio, ma anche proclamarla. E dovrebbero guardare al premio finale, quando Dio dirà loro: 'servi buoni e fedeli, venite e godete della casa del padre vostro'". Oltre ad essere umili, l'Arcivescovo ha incoraggiato i diaconi ad iniziare il ministero con giuste intenzioni e servire anche in chiesa.

Gli Oblati professi di voti perpetui che sono stati ordinati diaconi sono: Aloysius Ebonine OMV, Clifford Ayegwalo OMV, Geremia Irabor OMV, Emmanuel Emalume OMV e Stanley Okonkwo OMV. La Messa è stata celebrata alla presenza dell'arcivescovo dell'Arcidiocesi di Ibadan, come prelato ordinante, 12 sacerdoti, più di 40 religiose, molti seminaristi e oltre 3.000 fedeli laici, tra cui le famiglie e gli amici dei nuovi diaconi. Dopo la Messa si è tenuto un grande ricevimento durante il quale hanno avuto luogo altre attività sociali.

Visitate la nostra pagina Facebook (OMV Nigeria) per vedere le immagini della ordinazione dei nuovi diaconi ...

Fr. Oviemuno I Obi, OMV

Director of communications

Nigeria Delegation

 
Highlights of OMV Nigeria Perpetual Vows Celebration Stampa E-mail

Dim lights Embed Embed this video on your site

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 37

Area riservata